Sudamerica - OCCASIONI VIAGGI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sudamerica

COSE DA SAPERE > QUANDO PARTIRE > SCEGLIERE DESTINAZIONE > Per Continente > America




Argentina


Per quelli come noi che vivono nell'emisfero settentrionale l'Argentina offre la suggestiva possibilità di godere di due estati nello stesso anno, ma la geografia molto varia e la forma allungata del paese fanno sì che l'Argentina possa essere visitata in ogni stagione dell'anno. Le attrattive metropolitane di Buenos Aires sono pronte ad accogliere il turista in qualsiasi stagione, ma in regioni come la Patagonia e in quella di Santa Cruz, dove si trova il Ghiacciaio Moreno, è meglio andarci d'estate (da dicembre a febbraio). Le Cascate dell'Iguazù, sono più consigliabili durante l'inverno e la primavera dell'emisfero australe, tra giugno e novembre quando il caldo e l'umidità sono un po' meno opprimenti. In inverno c'è anche la possibilità di andare a sciare.

Bolivia


La Bolivia si trova nell'emisfero meridionale; l'inverno dura da maggio a ottobre e l'estate da novembre ad aprile. Il più importante fattore da ricordare è che il clima è generalmente umido in estate e secco in inverno.
Mentre le montagne e gli altipiani possono essere freddi in inverno e umidi in estate, gli unici veri ostacoli che può incontrare chi è in viaggio sono gli occasionali disastri stradali. Invece, nei bassipiani tropicali l'estate può diventare sgradevole per il fango, il caldo umido, gli insetti e gli interminabili acquazzoni. Muoversi diventa difficile e i servizi possono essere messi fuori uso dal fango e dagli allagamenti.
Si tenga anche presente che l'alta stagione turistica è in inverno (da fine giugno a inizio settembre), non solo a causa dei fattori climatici, ma anche perché questo periodo coincide con le vacanze degli Europei e dei Nordamericani, nonché con la stagione delle più importanti fiestas boliviane. Questo significa che sia i visitatori d'oltreoceano sia molti Sudamericani viaggiano proprio in questi mesi.


Brasile


Quasi tutto il Brasile può essere visitato durante tutto l'arco dell'anno, perché solamente le regioni meridionali del paese presentano sensibili variazioni climatiche da una stagione all'altra e risultano terribilmente calde e umide in estate ed estremamente piovose in inverno. Nel periodo compreso fra dicembre e febbraio molti Brasiliani vanno in vacanza e viaggiare può diventare difficile e costoso, mentre a Rio e nelle regioni più a sud l'umidità può essere opprimente. Questo è tuttavia il periodo più vivace e festoso dell'anno e vede i Brasiliani in fuga dalle proprie case per riversarsi nelle strade e sulle spiagge. Le vacanze scolastiche iniziano a metà dicembre e durano fino a Carnevale, che in genere ha luogo a fine febbraio. Carnevale è una festa di fine stagione e se a Natal il sole è pressoché costante tutto l'anno, tranne un breve periodo verso Maggio/Giugno, scendendo in Pernambuco e Bahia la stagione umida inizia e si protrae fino a Luglio, e anche salendo a nord va peggiorando, in Cearà  finisce la stagione del vento e delle onde e i surfisti se ne vanno, nel Maranhao è facile che piova. La nostra estate e' il periodo migliore per visitare l'amazzonia, quando fa sempre caldo uguale ma piove meno. A Rio si può andare praticamente sempre, e tra maggio e ottobre è meno umido. A san Paolo può piovere sempre, e spesso lo fa.

Cile


La varietà geografica del Cile rende ogni stagione ideale per una visita. La verdeggiante primavera (da settembre a novembre) e la stagione del raccolto autunnale (dalla fine di febbraio ad aprile) sono i periodi migliori per recarsi a Santiago e nella regione centrale del paese, mentre le rinomate attrazioni naturali, come il Parque Nacional del Paine, a Magallanes, e la regione dei laghi danno il meglio di sé in estate (da dicembre a marzo).
Al contrario, le stazioni sciistiche cilene contano il maggior numero di visitatori stranieri durante la stagione estiva della parte settentrionale del paese (da giugno ad agosto). L'Isola di Pasqua ha un clima più fresco, è leggermente più economica e molto meno affollata lontano dai mesi estivi. Lo stesso vale per l'arcipelago Juan Fernández, che tuttavia può essere inaccessibile se la pioggia invernale erode la pista d'atterraggio in terra battuta; marzo è il momento più indicato per una visita.


Colombia


Il periodo migliore per andare in Colombia è la stagione secca, tra Dicembre ed Aprile, anche se non esiste alcun tipo di difficoltà nel visitare il paese durante la stagione delle piogge. Ricordatevi, però, che la maggior parte dei Colombiani è in vacanza tra la fine di dicembre e la metà di gennaio, quindi i mezzi di trasporto sono più affollati e gli alberghi tendono a riempirsi velocemente.


Ecuador


L'Ecuador può essere visitato tutti i mesi dell'anno, anche se è meglio, ma non essenziale, recarsi in determinate regioni in periodi particolari.L' El Niño, un insolito fenomeno climatico che causa l' innalzamento della temperatura dell'oceano, colpisce la zona in modo disastroso circa un inverno ogni dieci anni, devastando le connessioni stradali e ferroviarie e rendendo discontinua la comunicazione con alcune delle zone più remote. Se visitate le Galápagos, scoprirete che la stagione piovosa e tiepida compresa tra gennaio e aprile è il momento migliore per lo snorkelling; negli altri mesi dell'anno l'acqua è più fresca, con una temperatura media di 20°C. La costa della terraferma presenta un clima analogo e le sue spiagge si riempiono di folla tra gennaio e maggio, il periodo delle vacanze scolastiche. Tra giugno e agosto le località turistiche si riempono di gringo, anche se in quel periodo il clima è solitamente già gelido.

Sugli altipiani la stagione secca (il momento migliore per le escursioni e le scalate) va da giugno ad agosto, che è invece il periodo più umido nell'Oriente, dove il momento migliore per fare trekking è la stagione secca, che va dalla fine di agosto alla fine di febbraio. Per quanto riguardo l'affollamento e i prezzi, l'alta stagione coincide sia sulla terraferma sia alle Galápagos con il periodo compreso tra metà dicembre e la fine di gennaio e tra giugno e agosto, quando arriva la maggior parte dei turisti stranieri.

Paraguay


Le precipitazioni sono distribuite in modo uniforme per tutto l'anno e sono particolarmente intense nella zona del confine brasiliano. Il mese più freddo è luglio. I festeggiamenti per il carnevale più vivaci sono quelli di Asunción. La festa dell'Immacolata Concezione di Caacupé è la più importante del paese.


Perú


La stagione turistica in Perú va da giugno ad agosto e coincide con la stagione arida, il periodo migliore per visitare il paese per chi intende fare escursioni, ma anche i mesi di aprile e maggio o settembre ed ottobre vanno abbastanza bene. In verità i viaggiatori si recano negli altipiani tutto l'anno, anche se durante i mesi più piovosi (da dicembre a marzo) si rischia di fare trekking in mezzo al fango. Molte delle fiestas più importanti cadono nei mesi piovosi e le celebrazioni proseguono indisturbate nonostante la forte pioggia.
Sulla costa, i Peruviani vanno in spiaggia durante il periodo soleggiato, che va da fine dicembre a fine marzo, benché siano poche le spiagge particolarmente belle. Per il resto dell'anno, la zona costiera è avvolta nella nebbia. Nelle foreste pluviali orientali, ovviamente piove molto. I mesi più umidi vanno da dicembre ad aprile, sebbene i turisti non disdegnino anche questo periodo, dato che raramente piove per più di poche ore e resta ancora molto sole da godersi.


Uruguay


Le mete principali dell'Uruguay sono le spiagge, quindi la maggior parte dei visitatori si reca nel paese in estate. Lungo il 'litoral' in estate il caldo è soffocante, ma sulle alture dell'interno il clima è più fresco, specialmente di notte.


Venezuela


In Venezuela la stagione turistica dura tutto l'anno e perciò, in teoria, ogni periodo è buono per visitare il paese. La stagione secca da Dicembre a Aprile è comunque la migliore, nonostante alcune destinazioni turistiche, come ad esempio il famoso Salto Angel, siano più interessanti durante la stagione delle piogge.
Alla fine della stagione secca nei llanos può fare molto caldo anche se in questo periodo è più facile la localizzazione degli animali, sulla costa invece può piovere molto alla fine della stagione umida, tra ottobre e novembre.
Tenete anche in considerazione i periodi in cui i Venezuelani vanno in vacanza. Essi non possono prescindere dal visitare i loro parenti durante le festività della Pasqua, durante il Carnevale (diversi giorni prima del Mercoledì delle ceneri) e la Settimana Santa (quella prima di Pasqua). In questi giorni dovrete pianificare in anticipo i vostri spostamenti e, probabilmente, faticare un po' di più per trovare dove dormire. In compenso questi periodi sono ricchi di vita e di colore.



Torna ai contenuti | Torna al menu